Ayahuasca legale in Europa? Il sogno sembra svanire

Forse vi siete persi questo mentre bevevate la vostra coppa ‘criminalizzata’ per il nirvana, ma nel maggio 2014 la Corte Europea per i Diritti Umani ha decretato che la libertà religiosa non protegge l’uso di ayahusca. (L’Ayahuasca non è più legale in Europa?)

Il 2 Marzo 1999 le autorità Olandesi hanno sequestrato 120 litri di ayahuasca dalla casa della signora Maria Fränklin-Beentjes, nella piccola città di Zutpen.

Fränklin-Beentjes, un membro della chiesa sincretica Cristiana del Santo Daime, ha fatto ricorso per avere indietro la sua ayahuasca. Dopo 15 anni di causa, ha perso.

Perchè? Parte della risposta è che ha detto che l’ayahuasca non era essenziale per la pratica della sua religione.

Se una pratica non è essenziale allora non è una pratica protetta.

Fränklin-Beentjes ha pasticciato un pò.

Ha perso nella più alta Corte per i Diritti Umani d’Europa.

Durante i 15 anni occorsi per la decisione finale, altri due membri del Santo Daime in Olanda sono stati arrestati, in altri casi distinti legati all’ayahuasca, e le loro accuse respinte.

Dopo questa sentenza, questi casi potrebbero concludersi diversamente.

Questo è il primo caso di ayahuasca che raggiunge la Corte Europea per i Diritti Umani. La Corte ha detto che l’uso dell’ayahuasca non è protetto dal Diritto Europeo alla libertà.

Questa è l’interpretazione ufficiale della più alta corte della giustizia in Europa: l’uso dell’ayahuasca non è protetto.

Persino la più ufficiale chiesa ayahuasquera nel mondo non è protetta.

Cattive notizie per gli ayahuasqueri europei.

Resisteranno le corti locali?

Forse. Molte corti di giustizia in un singolo paese si riferiscono alle leggi nazionali per le loro argomentazioni. Si basano sulle leggi sancite nelle loro specifiche costituzioni. Quindi hanno il potere di andare contro la decisione della Corte Europea per i Diritti Umani.

Alcuni stati, come gli Stati Uniti tra gli altri, lasciano che i diritti di libertà religiosa interni soppiantino quelli internazionali, in qualche modo più perfetti. L’uso sacramentale dell’ayahuasca da parte del Santo Daime e dell’UDV resterà protetto (in misura limitata) dai diritti per la libertà religiosa.

In altri paesi, si applica lo stesso rispetto per le leggi locali.

Ma benché il vostro paese preveda una maggiore protezione per la libertà  religiosa che la Convenzione Europea per i Diritti Umani, probabilmente sarete isolati se vorrete invocare i vostri diritti religiosi protetti dall’Articolo 9 ECHR nella vostra difesa legale.

Ora che anche una religione in buona fede come il Santo Daime avrà tempi duri nell’evitare persecuzioni in base alla libertà religiosa, qualcuno che beve ayahuasca fuori dalla chiesa ufficiale (Santo Daime o UDV) cadrà ben al di là delle leggi Europee. La Convenzione non li protegge.

O li protegge?

Non abbiate paura. C’è molto altro che si perde nei meandri della leggi che io o te.

La signora Fränklin-Beentjes ha perso perchè ha ammesso che l’ayahuasca non era essenziale per la pratica della sua religione.

Altri casi in Olanda si sono distinti. Gli accusati hanno dimostrato che l’ayahuasca era essenziale nelle pratica religiosa del Santo Daime ed hanno vinto.

Come vincere?

Il primo passo è di essere dannatamente sicuri che bere ayahuasca è essenziale nella vostra pratica religiosa. Il secondo passo è distinguere il vostro caso da quello Fränklin-Beentjes. Citate la supremazia delle leggi nazionali sulla libertà religiosa.

Naturalmente la realtà è complessa. Cosa fare, ad esempio, nel caso in cui il vostro uso di ayahuasca non si inserisca all’interno di una pratica religiosa?

Questo scritto, in ogni caso, non vuole sostituirsi a consigli legali veri e propri.

Quindi se vi trovate nei guai, mettetevi in contatto con un avvocato presso l’ Ayahuasca Defense Fund.

 

 

TRADOTTO DALL'ORIGINALE: https://medium.com/@jhamiltonhudson/hey-european-ayahuasca-drinkers-you-re-criminals-now-54aabafc9529#.2xjkzgvtc

Articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.