Sette buone ragioni per NON bere Ayahuasca

Dato che uno dei miei articoli più visitati è “Sette ragioni per bere ayahuasca”, ho pensato che dovevo complementarlo con questo nuovo post “Sette ragioni per NON bere Ayahuasca”.

1. Perchè non conosci lo sciamano/curandero/facilitatore che conduce la cerimonia.

Questo punto non potrà mai essere enfatizzato abbastanza. Bere ayahuasca con qualcuno che non conosci è come giocare alla roulette Russa cone tre pallottole in un revolver da sei colpi. Devi essere molto fortunato per avere una bella esperienza. Altrimenti, potresti bere con qualcuno incompetente, un ciarlatano o, peggio, qualcuno che ti danneggi.

2. Perchè non sai da dove proviene la medicina che stai per bere.

Più bevo ayahuaasca e più comprendo che il tipo di medicina che bevi – ossia chi l’ha fatta, come l’ha fatta, e che ingredienti ha usato – è cruciale.

L’Ayahuasca assorbe l’energia coinvolta mentre viene cucinata, e queste a loro volta influenzano gli effetti che lei ha. Questo, naturalmente, va contro la razionale, scientifica, idea Occidentale che fare una cosa è solo un processo fisico-chimico e che, se è portato a termine correttamente da un punto di vista tecnico, allora non ci saranno problemi. Ci sono almeno due ragioni che spiegano perché non è così.

Prima di tutto, il cantare gli Icaros all’ayahuasca mentre viene cucinata, è importante. Per fare ciò è necessario che ci sia qualcuno che sa cosa sta facendo.

Secondariamente, sciamani senza scrupoli potrebbero aggiungere altre piante alla mistura dell’ayahuasca, al di là della chacruna, come il toé, che rende più facile manipolare le persone in cerimonia.

Questo mi è risultato chiaro recentemente quando ho avuto l’opportunità di bere la medicina, preparata dalle persone che stavano seguendo la dieta, sotto la supervisione del Maestro stesso che guidava la dieta. Le persone con molta cura hanno preparato la medicina nel modo tradizionale, digiunando mentre lo facevano, pestando profondamente la liana ed esaminando faticosamente ogni signola foglia di chacruna, buttando via quelle che non erano apposto. Non ho mai bevuto una medicina così pulita, sublime nei suoi effetti.

3. Perchè vuoi ‘fare un viaggio’.

Sfortunatamente, nel mondo Occidentale, specialmente negli USA, l’ayahuasca stà venendo assimilata all’interno della pervasiva cultura delle droghe, molte persone che la prendono vogliono avere ‘grandi’ esperienze e ‘grandi’ visioni.

L’ayahuasca non è una droga, è una medicina. Merita di essere ripetuto. L’ayahusca non è una droga, è una medicina.

C’è un mondo di differenza tra il bere ayahuasca perchè vuoi sballarti, e prenderla con il profondo rispetto per la straordinaria intelligenza e saggezza incarnate in questa pianta, e apprezzando la tradizione indigena che ha usato questa medicina per secoli, possibilmente millenni, per curare le persone.

Tradizionalmente, con gli Scipibo, solo lo sciamano beve ayahuasca, non il paziente.

Fortunatamente alcuni degli effetti dell’ayahuasca, come il bisogno di andare in bagno o di vomitare frequentemente, che sono una parte importante del processo di cura, non invitano ad un uso ricreazionale.

4. Per ragioni di salute.

Molto buon lavoro è stato fatto sottolineando le controindicazioni del bere ayahuasca. Questo può includere il fatto che la persona stia usando medicine occidentali come certi antidepressivi, o ha una specifica condizione di salute, come problemi di cuore, o ha avuto precedenti episodi psicotici – sebbene questo ultimo punto sia discutibile.

Guardate per esempio questo articolo di Malidona Somé che sottolinea che persone diagnosticate come pazze dalle società occidentali sarebbero viste come potenziali curanderos nelle società tradizionali e sarebbero trattate come se stessero attraversando una trasformazione spirituale.

Potrebbe essere che le persone che prendono ayahuasca con una storia di ciò che la psichiatria definisce disordine mentale, trovino che quello che hanno sperimentato, e che è stato etichettato come pazzia, sia validato da Madre Ayahuasca.

Comunque, l’ambiente in cui le persone bevono ayahuasca, chiamato ‘set and setting’ nella letteratura psichedelica, può fare la differenza tra l’essere precipitato nella psicosi o avere esperienze che possono contenere, con cui possono lavorare, ed eventualmente integrare.

ICEERS (Il Centro Internazionale per l’Educazione e la Ricerca sugli Etnobotanici) offre buone informazioni che sottolineano i rischi psicologici e per la salute cui bisogna stare attenti nel bere ayahuasca.

C’è anche un buon articolo nel sito ayaadvisor.org sulle precauzioni mediche da tenere in conto, che include una lista molto lunga di droghe che potrebbero avere controindicazioni con l’ayahuasca.

5. Perchè è ‘fico’.

Questa ragione è collegata al precedente punto sul fatto che l’ayahuasca è diventata l’ultimo rampollo della scena degli stupefacenti. Con la crescente popolarità e globalizzazione dell’ayahuasca, sta ricevendo sponsorizzazioni da molte celebrità.

Una delle più intelligenti è quella di Sting, in un’intervista con Daniel Pinchbeck.

Qui ce n’è un’altra di come l’ayahuasca ha cambiato la vita Lindsay Lohan (Dura solo un minuto e 58 secondi!)

6. Perchè pensi che risolverà i tuoi problemi.

Indubbiamente, l’ayahuasca ha un grande potenziale terapeutico. Tuttavia, come qualsiasi terapia, ha bisogno di lavoro. Non è una pillola magica. Molte persone smettono di bere ayahuasca o si rivolgono ad altro, o a un altro sciamano, quando non ottengono all’istante i risultati che sperano, oppure hanno un’intuizione del duro lavoro di cui c’è bisogno per ottenere qualcosa da Lei.

La Madre Ayahauasca non offre una scorciatoia per l’illuminazione. Se volete questo, provate a fumare DMT, anche se ho dubbi riguardo a quali reali cambiamenti questo possa portare. Madre Ayahuasca, come qualsiasi cammino spirituale, richiede lavoro, dedicazione e sacrificio. E come qualsiasi cammino spirituale, ci sono molte trappole durante la strada.

7. Invito i lettori a inserire nei commenti la settima ragione (ESCLUSO IL SAPORE )

 

 

TRADOTTO DALL'ORIGINALE: https://conversationswithdonmachingaandotherbeings.wordpress.com/2015/11/24/seven-good-reasons-not-to-drink-ayahuasca/

Articoli correlati:

7 commenti

  1. Escluso il sapore?? ;-D
    Non saprei..
    Credo che una cosa importantissima dopo aver bevuto ayahuasca sia la possibilità di fare l’integrazione dell’esperienza. A volte le esperienze sono cosi forti e intense, e anche disturbanti, da lasciare spaesati.. Lo dico per esperienza personale, le ultime due cerimonie molto recenti sono state difficilissime. Ho avuto la fortuna di avere intorno a me molte persone esperte che mi hanno aiutato molto a comprendere il senso dell’esperienza.
    Sono una psicoterapeuta e credo molto nel potere curativo della medicina. Ma per la prima volta la medicina mi ha messo a dura prova, ha fatto vacillare ogni certezza. E questo non è semplice..
    Quindi NON bevete ayahuasca se no avete la possibilità di avere persone intorno che possanno aiutarvi ad integrare l’esperienza. E molto spesso questo lo sciamano non lo fa.

    Per il resto condivido ogni tua parola.. sulla differenza di come è preparata la medicina ho una domanda: anche io ho notato che in due contesti diversi, con due sciamani diversi, la medicina mi è sembrata diversa.. è possibile che un “brutto brutto viaggio” possa essere dovuto anche a questo? mi sono ritrovata ad aprire canali che mi hanno messa in contatto con energie molto negative provenienti da un altro partecipante, e ancora adesso sento di essere emotivamente molto aperta a tutto ciò che mi circonda.. ho addirittura paura che qualcosa di malvagio mi sia rimasto addosso. Ma probabilmente è tutta roba mia, devo farci i conti ed affrontarla..non nego però che la mia fiducia sia un pò vacillata.

    Il tuo blog è meraviglioso, complimenti!
    Ti leggerò spesso..
    Grazie.
    Chia

  2. Ciao Chiara! Condivido appieno il tuo 7o punto.. É vero che spesso lo sciamano non si preoccupa dell’intergrazione perché non é nella loro cultura, ma é anche vero che anche l’integrazione deve essere fatta con le pinze, per non manipolare le persone. Ciò che si apre con l’ayahuasca é talmente vasto e sconosciuto (per noi) che é un attimo convertirsi in conta-frottole quando si cerca di spiegare il vissuto di altri. Spesso le cose si metabolizzano e si chiariscono col tempo.
    Diverso é se si entra nei veri e propri mondi della medicina. Lí é solo lo scimano che puo guidare. E di solito lo fa. Per mia esperienza gli sciamani non commentato troppo quelle che considerano non ‘visioni’ ma ‘illusioni’, che sono il 90% delle visioni che abbiamo noi occidentali.

    Per quanto riguarda invece la composizione della medicina, cetto che fa la differenza. Ogni pianta per ha il suo spirito. Io per esempio una sola volta ho sperimentato un analogo, chiamato anahuasca, e l’ho trovato molto ‘sporco’.

    Ma per il tuo tipo di sensazioni direi che questo é piu dovuto all’incauto operare dello sciamano che non vigile bene le porte aperte (hai letto ‘la verità dell’ayahuasca in Spagna ed Europa‘ su questo blog?).
    Anche se esperienze di questo tipo sono molto comuni, intendo l’entrare in contatto con parti di altri.

    Grazie del tuo commento, del tuo contributo e del tuo supporto!
    A rileggerti presto!

  3. La settima ragione è il fatto che il piacere costa un po’.. :)))

    1. 🙂 si può sembrare, però….
      …io non l’ho mai pensato, a chi mi contestava questo io dicevo che rispetto a, per esempio, delle sedute dallo psicologo, costa molto meno (se paragonato a cosa ottinei con le une, e cosa con l’altro) e, almeno, funziona 😀

  4. Buona vita !!io sono stato fortunato ,la Medicina mi ha voluto in Brasile 4 anni fa.Il mio primo bicchiere aveva un sapore delizioso ,in cerimonia del santo daime in mezzo alla selva !sentivo l’amore della madre terra e dell’universo ,ed ero attratto di una donna sacerdotessa che stava di fronte a me ,vedevo la sua aurea era immensa ! nel mio cuore profondo sentivo che mi apparteneva ,ma non mi interessava più di tanto . Mi alzo felicemente per bere il secondo bicchiere appena in tempo mi seggo e vengo disintegrato in un istante nel nulla ! Da lì inizia il vero lavoro grazie alla paura , ho riconosciuto l’equilibrio !sei lì nel nulla e tanta paura ,allora devi accettarlo con il cuore profondo e lasciare che tutto fluisce ,e così sono tornato . Mi sveglio e i miei vestiti bianchi erano tutti bagnati compreso io ,ed ho avuto la sensazione di guarigione quasi come una certezza . Arriva il momento del terzo bicchiere mi dovevo alzare e non avevo forza , ma dovevo e così fu ! bevo e vado subito a sedermi con la paura di un altro viaggio ! ma ho capito subito che quella donna era la mia salvezza e l’energia del gruppo così entro in armonia ! bevo il 4 poi il5 bicchiere è stato meraviglioso . Purtroppo per me finisce la cerimonia e vanno via tutti , vedo che anche lei va , ma non ho detto una parola con nessuno , rimango lì a dormire con la mia amaca mi sentivo protetto . Il mattino seguente mi sveglia un raggio di sole ero felice , e così mi incammino verso la strada per un passaggio a canoa che brada . Il pomeriggio tardi ero in spiaggia mancava poco per il tramonto e così passa quella donna che per me era stata la mia salvezza !! dicendomi ciao riconosco la tua energia hai fatto un bel lavoro ! Io la guardo e gli dico ! Tu sei la mia donna , e gli racconto la mia esperienza , lei incredula mi dice che sono pazzo , perché lei sta con un uomo da 5 anni , vive a New York , e che ha una casa in Canada che divide con lui . La guardò e gli dico che ha tre giorni di tempo per chiamare e lasciarlo !! Lei insiste dicendomi che sono un pazzo !! dopo tre giorni lei chiama e lo lascia ed io ero accanto a lei , ci siamo presi per mano e abbiamo continuato a bere per i prossimi tre mesi !! Le sue parole devi morire per poter rinascere !! E così è stato . ❤️🙏🏻😘

  5. l ayahuasca ti porta li all inferno.. e li che dobbiamo fare casa e trovare la pace.. non di certo per vedere belle visioni..
    a me ha cambiato la vita.. devo tutto a lei e a una coppia di sciamani.. senza tralasciare me e l universo logicamente.. 50 cerimonie e ancora scendo all inferno spesso..ma di anno in anno miglioro.. sotto tutti i punti di vista.. umiltà.. saggezza.. presenza.. pace.. autostima.. confianza.. amo la vita..

    1. ❤️🙏🏻😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.