neurogenesi in vitro ayahuasca

L’ayahuasca stimola la crescita di nuove cellule cerebrali

L’ayahuasca stimola la crescita di nuove cellule cerebrali – ultime scoperte nell’ambito del programma di ricerca Beckley/Sant Pau.

Il nostro collaboratore Dr. Jordi Riba ha presentato questo rivoluzionario risultato alla Conferenza Interdisciplinare sulla Ricerca Psichedelica la scorsa settimana in Amsterdam. I risultati sono, ancora, non pubblicati, ma quí potete vedere un’anteprima delle slide usate da Jordi Riba nella sua presentazione.

Lo studio é stato condotto nell’ambito del Programma di Ricerca Beckley\Sant Pau in collaborazione con il Concilio Nazionale Spagnolo per la Ricerca. Allo studio hanno partecipato i seguenti studiosi del Concilio Nazionale per la Ricerca Spagnolo (CSIC): Jose Morales-García, María Isabel Rodriguez-Franco, Ana Pérez-Castillo and Mario de la Fuente Revenga. Insieme hanno scoperto che la tetraidroarmina, l’alcaloide presente in grandi quantità nell’ayahuasca, stimola la crescita e la maturazione dei neuroni e promuove la loro nascita a partire dalle cellule staminali.

Per molto tempo una sorta di dogma é persistito nell’ambiente scientifico, secondo il quale nessun nuovo neurone nasce nel cervello degli adulti. Dalla fine degli anni ’90 questo obsoleto paradigma é stato messo in dubbio dalle evidenze scientifiche. La nascita di nuovi neuroni, conosciuta come neurogenesi, accade in due zone del cervello: intorno ai ventricoli e nella regione dell’ippocampo. L’ippocampo gioca un ruolo chiave in molti processi cognitivi come l’apprendimento e la memoria. La sua funzione declina con il normale processo di invecchiamento, e questo accade in maniera molto poú drammatica in presenza di certe devastanti malattie neurodegenerative come l’Alzhaimer e altri tipi di demenza.

Questo é il primo studio in assoluto che dimostra che alcune componenti dell’Ayahuasca hanno una notevole proprietà neurogenerativa. Sebbene i risultati sono preliminari, mostrano come l’aggiunta di armina e tetraidroarmina a colture di cellule contenenti cellule staminali neurali incrementa drammaticamente la loro differenziazione, e la loro maturazione in neuroni.
Stiamo attualmente conducendo esperimenti addizionali per capire l’entità degli effetti osservati, oltre ad intraprendere studi in animali vivi.

La replica di queste conclusioni in vivo aprirebbe tutto un nuovo filone di ricerca per l’ayahuasca e i suoi principi attivi. Potenziali applicazioni andrebbero dal trattamento delle malattie degenerative e i disordini psichiatrico, fino alla riparazione dei danni cerebrali dovuti a traumi o ictus.
Restate in contatto per ulteriori aggiornamenti sui progressi di questo studio.

By Amanda Feilding
Direttrice della Beckley Foundation e co-direttrice, con Jordi Riba, del Programma di Ricerca Beckley/Sant Pau

16 Giugno 2016


Jordi Riba spiega le ultime scoperte, illustrandole con belle immagini.

Quella che state vedendo é una ‘immagine statica’ presa alcuni giorni dipo il trattamento delle cellule staminali con diverse componenti. Nessun neurone era presente prima dei tre diversi trattamenti: a) soluzione salina (acqua e sale) b) armina c) tetraidroarmina.

Neurogenesi soluzione salina
Neurogenesi soluzione salina

La prima immagine é il gruppo di controllo, quando solo soluzione salina viene aggiunta alla coltura di cellule. I nuclei delle cellule staminali possono essere viste in blu. Queste cellule staminali sono state trattate con soluzine salina per diversi giorni e solo alcune si sono sviluppate dando vita a giovani neuroni (i pochi punti verdi dell’immagine).

Neurogenesi Armina
Neurogenesi Armina

La seconda immagine mostra i risultati dopo diversi trattamenti con armina: il blu é ancora presente perché é il marcatore del nucleo delle cellule, e le cellule hanno nuclei (sia le staminali che i neuroni). I punti verdi sono giovani neuroni marcati usando il colorante Tuj1 (questo colorante é specifico per la classe di neuroni III beta-tubulin presente nei neuroni di recente formazione). I punti rossi rappresentano neuroni piú maturi. Il colorante marca la proteina MAP-2 associata ai microtuboli. La sua presenza aumenta durante lo sviluppo dei neuroni.

Neurogenesi Tetraidroarmina
Neurogenesi Tetraidroarmina

La terza immagine mostra il risultato ottenuto dopo diversi giorni di trattamento con tetraidroarmina. Il significato dei colori é lo stesso.

Di Jordi Riba
Capo del Gruppo di Ricerca in Neuropsicofarmacologia Umana all’Ospedale Sant Pau di Barcellona e co-direttore, con Amanda Feilding, del Programma di Ricerca Beckley/Sant Pau.

16 Giugno 2016

Fonte: http://beckleyfoundation.org/2016/06/16/ayahuasca-stimulates-the-birth-of-new-brain-cells-latest-findings-from-the-beckleysant-pau-research-programme/
Redazione Ayainfo

Questo articolo è stato tradotto dall'originale e l'autore dello stesso è menzionato all'inizio del testo. Per conoscere maggiori informazioni sull'autore seguire il link che cita la fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.